venerdì , 15 dicembre 2017
Le news di Asterischi

Buon compleanno Benito Jacovitti (09/03/1923)

 

«A sette anni avevo disegnato il trasvolatore Italo Balbo, un vero eroe di quei tempi, con al posto dei fasci, nelle mostrine della divisa, due falci e martello. Mio padre, che non s’era accorto del pasticcio, portò alla casa del fascio il disegno. Certamente non fu ben accolto. Ma quella volta non ci furono conseguenze»

«Ho inventato anche delle espressioni similonomatopeiche diverse da quelle delle strisce americane: gulp, sob, sdeng. Per uno schiaffone io metto: Schiaffffon. Oppure: Cazzotttton.»

«non ci sono più i petardi e nemmeno il diario Vitt…» – Ligabue

«Qualcuno brontolò perché, per esempio nelle storie western, c’era qualche ammazzamento. Ma sarà violenza quella in cui il morto fa un paio di capriole, entra nella cassa e cammina per il cimitero con mani e piedi che gli escono dai legni?»

Nota:

Salami coi piedi, lische di pesce i pieno far west: questo è Jacovitti.

Un disegnatore eclettico, surrealista e, senza alcun dubbio, originale. I suoi personaggi, da Cocco Bill a Cip l’arcipoliziotto, hanno accompagnato l’adolescenza di intere generazioni di italiani e non solo. Tra i suoi fan più celebri, Oscar Luigi Scalfaro e Sergio Zavoli.

«Intervistare Benito Jacovitti è come intervistare la nostra adolescenza, o meglio ancora quella parte del nostro cervello dove vivono le risate […] I critici d’arte si vergognano di dire che Jacovitti era un genio, che ha operato una grande rivoluzione con il suo modo surreale di disegnare il vero, che questo maestro del fumetto va studiato esattamente come va studiato Picasso.»

Vincenzo Mollica.

(lm)

Informazioni su asterischi

asterischi

Un commento

  1. indimenticabile… grazie jacovitti…

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.Campi obbligatori *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

shared on wplocker.com