mercoledì , 20 settembre 2017
Le news di Asterischi

Buon Compleanno Augusto Monterroso (21/12/1921)

«Quando si svegliò, il dinosauro era ancora lì.»

Da Obras Completas (y otros cuentos), El Dinosaurio, traduzione a cura di Asterischi (lc)

« […] perché anche se conosci la maggior parte dei romanzi che sono stati scritti ultimamente, soprattutto in Ispanoamerica, che va di moda, in realtà non li hai letti, anche se sai che, o meglio, anche se credi che sia un tuo dovere in qualità di scrittore; ma alla fine, riesci a parlarne come se lo avessi fatto, perché ti basta l’istinto o una semplice occhiata per capire gli intenti di Cortázar, Vargas Llosa, García Márquez, o Lezama Lima […] »

Da Movimiento Perpetuo, El Paraíso, traduzione a cura di Asterischi (lc)

«Mentre ero sul treno l’altro giorno mi sono improvvisamente alzato in piedi felice e ho cominciato a gesticolare dalla contentezza […] ma quando mi sono riseduto in silenzio non potevano immaginare che avevo appena visto allontanarsi lentamente al bordo della strada una mucca morta e stramorta senza qualcuno che la sotterrasse né qualcuno che pubblicasse le sue opere complete né qualcuno che le facesse un sentito e commovente discorso per quanto era stata brava e per tutti i piccoli spruzzi di latte fumante con cui aveva contribuito a far sì che la vita in generale e il treno in particolare proseguissero la loro marcia.»

Da Obras Completas (y otros cuentos), Vaca, traduzione a cura di Asterischi (lc)

«Spesso ascolto gli elogi della brevità e, provvisoriamente, io stesso sono felice quando sento ripetere che le cose buone, se brevi, sono due volte buone. […] La verità è che lo scrittore di cose brevi non aspira a nient’altro al mondo che a scrivere interminabilmente lunghi testi, lunghi testi in cui l’immaginazione non debba lavorare, in cui fatti, cose, animali e uomini si incrocino, si cerchino o si evitino, vivano, convivano, si amino o spargano liberamente il loro sangue senza essere schiavi del punto e virgola, del punto. Di quel punto che in questo istante mi è stato imposto da qualcosa più forte di me, che rispetto e che odio.»

Da Movimiento Perpetuo, La Brevedad, traduzione a cura di Asterischi (lc)

Nota

Guatemalteco di adozione e centroamericano per vocazione, Augusto Monterroso, classe 1921, è il più grande autore ispanico del genere più breve della letteratura, il microracconto. Autodidatta per eccellenza, abbandona presto gli studi per dedicarsi completamente alla lettura dei classici, prima di approdare a una prosa mordace e provocatoria, apparentemente semplice e concisa, ma ricca di riferimenti colti. Dedica gran parte della sua vita alla lotta contro la dittatura del suo paese, per poi farsi conoscere al grande pubblico con il suo El Dinosaurio, che si dice (e non stentiamo a crederlo) sia il racconto più breve della letteratura universale.

(lc)

Informazioni su asterischi

asterischi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.Campi obbligatori *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

shared on wplocker.com