mercoledì , 22 novembre 2017
Le news di Asterischi

Buon Compleanno Astor Piazzolla (11/03/1921)

 

«Ed è isterica, coi nervi a pezzi, tesi come le corde di un violino, tumultuosa, dirompante come un torrente di malumore che l’inverno aveva congelato! Una camminata veloce, quasi una corsa, sbrigarsi ‘che si è perso tempo nel letargo!»

da Las cuatro estaciones porteñas di Astor Piazzolla, Marco Albonetti

Nota:

Astor Piazzolla è il geniale musicista che impugna la granitica tradizione del tango argentino per rivoluzionarla dall’interno e cambiarle i connotati. Nato a Buenos Aires da genitori italiani, Piazzolla passa l’infanzia a New York e studia presso Parigi e Roma, attingendo da ognuno di questi luoghi nuove sfumature per il suo geniale bandoneon. Per Piazzolla il tango è una musica non da ballare ma da ascoltare, una musica in divenire e non un vetusto genere cristallizzato, come lo vorrebbero gli argentini. Per seguire il suo ideale artistico Astor Piazzolla si espone alla più aspra critica pubblica da parte dei connazionali, ma la sua musica riesce comunque a imporsi come avanguardia del genere: un tango al sapore di jazz, che non disdegna i passaggi dissonanti, arricchito da nuovi strumenti quali il basso e la chitarra elettrici o la marimba. Da sottolineare è la grande interazione, diretta o indiretta, del genio rivoluzionario Astor Piazzolla con personaggi dell’arte italiana: Mina, Bernardo Bertolucci, Francesco Rosi, il violinista Salvatore Accardo; e soprattutto il maestro Aldo Pagani, il cui contributo è cruciale per la diffusione a livello internazionale di questo nuovo tango.

(ct)

Informazioni su asterischi

asterischi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.Campi obbligatori *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

shared on wplocker.com