martedì , 12 dicembre 2017
Le news di Asterischi

Buon Compleanno Anatole France (16/04/1844)

200px-AnatoleFrance

«Evaristo Gamelin avanzò nella navata. Le arcate che avevano tante volte ascoltato i cori dei classici di S. Paolo durante gli uffici divini, vedevano ora i patrioti in berretto rosso, riuniti per eleggervi i magistrati municipali e per deliberare su le attività della Sezione. I Santi erano stati strappati dalle loro nicchie e sostituiti con i busti di Bruto, di Jan-Jeaques e di Le Peltier. La tavola dei famosi Diritti dell’uomo si innalzava su l’altare devastato.»

Estratto da Gli dei hanno sete

«Quel che vediam la notte, è lo sfortunato residuo di quanto abbiamo negletto durante la veglia. Il sogno è sovente la rivincita delle cose disprezzate o il rimprovero degli esseri abbandonati. Da qui l’imprevisto e talvolta la tristezza.»

Estratto da Il giglio rosso

«È da saggio guardare all’incerto avvenire senza paura e senza speranza. Che ci importa di quello che gli uomini penseranno di noi? Non abbiamo altri testimoni e giudici che noi stessi.»

Estratto da Il procuratore della Giudea

Nota

Le avanguardie non sono mai caritatevoli con la tradizione e Anatole France, premio nobel per la letteratura nel 1921, era la Tradizione. Quando scomparve, nel 1924, cioè lo stesso anno della presentazione del primo manifesto surrealista, Aragon & soci gli dedicarono un simpatico pamphlet dal titolo furiosamente esplicativo: Un cadavere. Superando i furori di una generazione che avrebbe voluto cambiare il mondo, come molte altre del resto, il corpo letterario dell’estinto è stato riesumato con tutti gli acciacchi e le articolazioni consunte dagli anni, ma anche con la grandezza di un autore che ha saputo giocare e raccontare la Storia e svelare il suo presente senza dimenticare di immaginare il futuro. Resta indimenticabile, in tal senso, L’Isola dei pinguini, un racconto sul crollo della società occidentale che la Chiesa cattolica avrebbe messo all’indice nel 1920.  

Informazioni su Rosario Battiato

sopravvive soltanto a temperature basse e in ambienti chiusi. Ha studiato Storia, ma ha la tendenza a fare il giornalista e a costruire un pastiche al giorno. Fondatore di Asterischi.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.Campi obbligatori *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

shared on wplocker.com