martedì , 25 luglio 2017
Le news di Asterischi

Buon Compleanno Alfonsina Storni (29/05/1892)

num013storni1

«…Così dolci due parole che senza volerlo esclamo: oh, che bella, la vita!
Così dolci e così mansuete che oli profumati scorrono sul corpo.
Così dolci e così belle che nervose, le mie dita,
si muovono verso il cielo imitando le forbici.
Oh, le mie dita vorrebbero ritagliare stelle. »

Da El dulce daño (1918) – Dos Palabras

 

«VI) Sopra tutto amo la tua anima. Attraverso il velo della tua carne la vedo brillare nell’oscurità: mi avvolge, mi trasforma, mi satura, mi incanta. Allora parlo per sentire che esisto, perché se non parlassi la mia lingua si paralizzerebbe, il mio cuore smetterebbe di battere, abbagliata tutta mi disseccherei. »

Da Poemas de amor (1926)

 

«Potrebbe essere che tutto quello che nel verso ho sentito
Era più di quello che avrebbe mai potuto essere,
Niente più di qualcosa di vietato e represso
Di famiglia in famiglia, di donna in donna.

Dicono che nei solari della mia gente, era indicato
tutto quello che si doveva fare…
Dicono che stavano silenziose le donne
Della mia casa materna… Ah, bene poteva essere…

A volte in mia madre spuntarono desideri
di liberarsi, ma le saliva agli occhi
una profonda amarezza, e nell’oscurità piangeva.

E tutto questo travaglio, vinto, mutilato,
Tutto quanto era chiuso a chiave nella sua anima,
Penso che senza volerlo, l’ho liberato io. »

Da Irremediablemente (1919) – Pudiera ser

Nota

Poetessa argentina sostenitrice ‘ante litteram’ delle pari opportunità, unisce nella sua scrittura aspetti sensuali a forti toni di critica al sistema generale connotato dal maschilismo. Ragazza madre, si mantiene facendo la cassiera e lottando contro i pregiudizi, prima di affermarsi come scrittrice. Uscirà di scena, malata terminale, affidandosi alle onde del mare.

Video

Dedicato a lei:

Biografia (in spagnolo) a cura del Canale “Encuentro”:

Informazioni su Silvia Dini

Silvia Dini
Ligure, con un'attrazione fatale per la comunicazione e la tecnologia. E le storie aurasmagoriche.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.Campi obbligatori *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

shared on wplocker.com