domenica , 24 settembre 2017
Le news di Asterischi

Buon Compleanno Alberto Bevilacqua (27/06/1934)

«La felicità è una botta di ebbrezza che ti aiuta, ti apre i polmoni, ti ripulisce il cervello; è una vincita alla roulette, un colpo di fortuna, che poi sparisce. È una condizione di privilegio momentaneo, interiore. Fa sparire tutti i dolori e le angosce, ma non è stabile. L’atto della scrittura non dà felicità, dà un piacere di tipo erotico».

«Giravo con Rossellini e lui era spesso assente dal set per altri impegni. Fu così che mi affidò un bel piano sequenza del Messia e io misi Giuseppe nella sequenza della croce: perché non metterlo? Era ancora giovane, in salute, perché non avrebbe dovuto esserci? Passammo dei guai per quella scena».

«Lungo il Po della mia infanzia abitavano degli stregoni, che praticavano gli stessi riti che più tardi ho scoperto in Oriente, riti magici, di propiziazione. Me li fece conoscere mia nonna, ed ebbero su di me una grande influenza. Possedevano quei poteri che in genere si dicono “paranormali”, ma che in realtà tutti abbiamo. Un giorno ci ho portato Márquez, quando studiava al Centro di cinematografia di Roma: fu affascinato da quei carrozzoni, e credo che poi gli siano serviti da modello per il Melchiades di Cent’anni di solitudine».

Le citazioni sono tratte da www.albertobevilacqua.net

Nota:

Alberto Bevilacqua è da considerarsi uno dei maggiori autori italiani della seconda metà del  Novecento. Narratore dove convivono le più disparate doti artistiche – dal cinema alla letteratura sino alla poesia – ha appassionato generazioni di italiani, aggiornando sempre il suo pubblico, e legando il suo nome all’eros letterario più fine ed elegante. Dal 2010 è stato ammesso nella esclusiva collezione de I Meridiani.   

(rrb)

Informazioni su asterischi

asterischi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.Campi obbligatori *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

shared on wplocker.com