lunedì , 11 dicembre 2017
Le news di Asterischi

Buon Compleanno Akira Kurosawa (23/03/1910)

220px-Akira_Kurosawa

Tratto da Rashomon (1950)

Trailer de I sette samurai (1954)

Tratto da Dersu Uzala (1975)

Tratto da Sogni (1990)

Nota

Pare ridondante ribadire che l’Imperatore è il cinema che è stato e quello che sarà. Cineasta assoluto e grande appassionato di letteratura – traspose, ad esempio, sul grande schermo L’idiota di Dostoevskij, I Bassifondi di Gorkij e Anatomia di un rapimento (1963) ispirato a Due colpi in uno di McBain (uno degli pseudonimi di Evan Hunter nato Salvatore Albert Lombino) – Kurosawa ha saputo codificare figure immortali. Tra tutte ricordiamo I sette samurai, indimenticabile esperienza di una pattuglia di epici samurai, che, senza concessioni alla facile retorica, difendono un villaggio dall’assalto dei briganti. Eroi che avranno figli numerosi (come del resto tante altre opere del nipponico) nell’atipico western de Il mucchio selvaggio (1969) di Sam Peckinpah oppure in guerra con Quella sporca dozzina (1967) di Robert Aldrich fino al remake dichiarato de I magnifici sette (1960) di John Sturges.

(rrb)

Informazioni su Rosario Battiato

sopravvive soltanto a temperature basse e in ambienti chiusi. Ha studiato Storia, ma ha la tendenza a fare il giornalista e a costruire un pastiche al giorno. Fondatore di Asterischi.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.Campi obbligatori *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

shared on wplocker.com