venerdì , 14 agosto 2020
Le news di Asterischi

Articoli scritti da Rosario Battiato

sopravvive soltanto a temperature basse e in ambienti chiusi. Ha studiato Storia, ma ha la tendenza a fare il giornalista e a costruire un pastiche al giorno. Fondatore di Asterischi.

Su la testa, Zapata!

«Giù la testa, coglione!» (John Mallory) Il 10 aprile del 1919 Emiliano Zapata, padre della rivoluzione messicana, trovava la morte per mano di un traditore. Non siamo qui a tessere un panegirico del rivoluzionario, ma, assai più modestamente, a ricordare quanto questo uomo, nella mente di molti, sia stato innanzitutto un eroe di carta e che soltanto da quella posizione privilegiata sia ... Continua a leggere »

C’erano un bostoniano, un parigino e un comisano

Mettere assieme un bostoniano, un parigino e un comisano? Nel giorno del compleanno di Charles Baudelaire tutto è possibile. Qualcuno di voi avrà già capito, ma noi, appassionati di triangoli letterari, non potevamo lasciarci sfuggire l’occasione di mettere dentro una storia, in rigoroso ordine di arrivo, Edgar Allan Poe, Charles Baudelaire e Gesualdo Bufalino. È tutta questione di traduzione, parafrasando ... Continua a leggere »

Le Horla, il mostro più antico dell’uomo

C’è un Maupassant che non ti aspetti. Il maestro del racconto moderno, irriverente accusatore della società borghese, fu l’ideatore di una creatura tra malattia mentale e presenza soprannaturale. Le Horla (Le Horla e altri racconti dell’orrore, Newton, Tascabili Economici 100 Pagine 1000 lire, numero 140) è un mostro che si presenta in punta di piedi. Dapprincipio sembra un “innocuo” disturbo ... Continua a leggere »

E l’Isola non c’è più – Quando le catastrofi passavano dalla Sicilia

C’era un tempo in cui la fantascienza apocalittica era più democratica. Oggi è d’uopo che le invasioni aliene avvengano in piena Manhattan oppure che i primi edifici a crollare a causa di uno sconvolgimento della crosta terrestre siano il Big Ben, la Torre Eiffel o le piramidi. Forse si tratta, anche in questo caso, di una specie di spread dell’immaginazione, ... Continua a leggere »

Buon Compleanno Max Ernst (02/04/1891)

«Credo nel nulla. Credo in Max Ernst, Delvaux, Dalì, Tiziano, Goya, Leonardo, Vermeer, De Chirico, Magritte, Redon, Dürer, Tanguy, Facteur Cheval, torri di Watts, Böcklin, Francis Bacon e in tutti gli artisti invisibili rinchiusi nei manicomi del pianeta». James Ballard, Ciò in cui credo Prima pagina del catalogo della prima esposizione parigina (1921) Ubu Imperator (1923) La vestizione della sposa (1940) L’antipapa (1941-42) ... Continua a leggere »

shared on wplocker.com