domenica , 25 giugno 2017
Le news di Asterischi

Addio Guerra

Nel tritacarne della contemporaneità per molti resterà l’uomo de “l’ottimismo è il sale della vita”. Ah, scusate, era il “profumo della vita”. Ma ciascuno, si sa, di Tonino Guerra, come di chiunque altro, è libero di prendere quello che vuole. Ci sono il poeta, lo scrittore, il pittore, lo sceneggiatore. Noi, in verità, l’abbiamo conosciuto per la triste esperienza della Seconda Guerra Mondiale, quando venne deportato nel campo di concentramento a Troisdorf. Per il resto siamo legati ai “suoi” film, quelli che sceneggiò per e con Antonioni, Fellini, Petri, Monicelli, e molti altri. E in sua memoria ricordiamo soprattutto Nostalghia (1983), capolavoro del grande Andrej Tarkovskij, che sceneggiò proprio in tandem col regista russo. Così, da questo splendido film, e tramite il protagonista Gortcakov, poeta sovietico in viaggio in Toscana, salutiamo il poeta Guerra in viaggio per chissà dove.

(rrb)

Informazioni su Rosario Battiato

sopravvive soltanto a temperature basse e in ambienti chiusi. Ha studiato Storia, ma ha la tendenza a fare il giornalista e a costruire un pastiche al giorno. Fondatore di Asterischi.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.Campi obbligatori *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

shared on wplocker.com