mercoledì , 28 giugno 2017
Le news di Asterischi

Personaggio in cerca d’autore: Elisabeth

Nome: Elisabeth o Lisbeth

Padre: Orfana, adottata da Jean Cocteau

Descrizione: «Apparve una ragazza di sedici anni. Assomigliava a Paul [il fratello, ndr]; aveva i medesimi occhi azzurri ombreggiati da ciglia nere, le stesse guance pallide. Due anni di più accentuavano certe linee, e sotto la capigliatura corta, ricciuta, il volto della sorella, cessando di essere un abbozzo, rendeva quello del fratello un po’ molle, si organizzava, si affrettava disordinatamente verso la bellezza.»

La “camera”: «Questa camera conteneva due minuscoli letti, un cassettone, un camino e tre sedie [...] A una prima occhiata, la camera lasciava sorpresi. Senza i letti, la si sarebbe detta un ripostiglio. Il pavimento era disseminato di scatole, di biancheria, di asciugami di spugna.»

Il fratello: «Conosceva il loro amore tempestoso, il lampo dei loro sguardi, l’urto dei loro capricci, le loro lingue taglienti.»

La fine dei giochi: «Per lei, come per Gérard, il seguito della battaglia a palle di neve cessava di appartenere alla loro leggenda. Il medico la restituiva a un mondo severo dove esiste il timore, dove le persone hanno la febbre e sono raggiunge dalla morte. Per un attimo le parve di vedere sua madre paralitica, il fratello morente, la minestra portata da una vicina, la carne fredda, le banane, i biscotti secchi che mangiava a qualsiasi ora, la casa senza domestica, senza amore.»

Passatempo: «A lei e Paul capitava di nutrirsi di zucchero d’orzo, che divoravano ciascuno nel proprio letto, scambiandosi ingiurie e libri; perché non leggevano che pochi libri, sempre gli stessi, rimpinzandosene fino alla nausea.»

(rrb)

Informazioni su asterischi

asterischi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.Campi obbligatori *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

shared on wplocker.com