domenica , 24 settembre 2017
Le news di Asterischi

Personaggio in cerca d’autore: Brancaleone

Nome: Brancaleone da Norcia

Padre Cinematografico/Personificazione terrena: Mario Monicelli/Vittorio Gassman

Prima apparizione: L’armata Brancaleone (1966) di Mario Monicelli

Una vita in bilico…: «Lo patre mio, barone di Norcia, morette quando io era in età di anni nove. Mia madre riandette a nozze con uno malvagio, lo quale avido dei beni miei mi consegnò ad uno sgherro, homo di facile pugnale, acché mi uccidesse. Ma non lo facette: preso di rimorsi mi abbandonò in uno bosco, ov’io sopravvissi, solo, e crebbi libero e forte come una lonza. Arrivato all’età degli anni venti mi appresentai allo castello per reclamare il mio, ma infrattanto matre et patrigno si erano morti dopo aversi scialacquato cose ed ogni bene. Tanto che quando io dissi: “Brancaleone sono, unico legittimo erede di ogni cosa che avvi“, lo capitan de’ birri gridò: “Bene, e tu pagherai li debiti! Afferratelo!!“. Al che io brandii l’arma, ferii due guardie e fuggii… da allora vado errando e pugnando…»

… e ingiusta: «Sai tu qual sia, in questa nera valle, la risultanza e il premio d’ogni sforzo e sacrifizio umano? Calci nel deretano! D’ora in poi verrò nomato lo cavaliere amaro!»

Uomo di sani principi…: «Brancaleone da Norcia non fece mai a mezzo con nessuno!»

… e lussurioso: «Prendimi e dammiti! Godiamo e pecchiamo!!»

Grande condottiero…: «All’erta, miei prodi! Vi siete finora coperti di merda! Copritevi oggi di gloria!»

… e fine filosofo: «Amiamo e perdoniamo nell’ora del trapasso!»

 

(rrb)

Informazioni su asterischi

asterischi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.Campi obbligatori *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

shared on wplocker.com