venerdì , 22 settembre 2017
Le news di Asterischi

Personaggio in cerca d’autore: Zia Turner

Nome, cognome e annessi: Maria Watson, divenuta poi Mrs Maria Turner, infine Mrs Maria O’Brien, comunemente chiamata Zia Maria o Zia Turner.

Madri: partorita da Jane Austen, adottata e cresciuta da Joan Aiken.

Le relazioni amorose in pettegolezzi … : «“Zio Turner non è stato affatto la sua prima scelta. Era stata corteggiata da un giovane ufficiale di Marina di cui era molto innamorata. Il nonno e la nonna hanno persuaso la zia ad accettare zio Turner, il quale, occorre dirlo, è stato un marito molto gentile e sollecito, senza contare che le ha lasciato un grande patrimonio…” “E adesso lei lo sta perdendo a causa di quel debosciato”», «“Come ha potuto buttarsi via con un capitano irlandese, e per giunta soltanto due anni dopo la morte di Mr. Turner? […] È stata molto cattiva, davvero perfida”… “[…] si è lasciata persuadere dal capitano O’Brien.” … “Il capitano O’Brien è molto divertente e nostra zia ne è rimasta del tutto affascinata, come chiunque ha potuto constatare. Spero non debba mai rimpiangere il giorno in cui lo ha sposato.”»

Il suo punto di vista sull’amore … : «“Non sposare mai un giocatore d’azzardo, fra tutti sono i peggiori. E devo dire che il povero capitano O’Brien ha avuto una sfortuna sconvolgente, incredibile! … “Ah, era così affascinante! Che caro uomo! E aveva buone intenzioni, sempre, che riposi in pace. Non era cattivo, neppure un poco. Soffriva soltanto di una spaventosa propensione al gioco d’azzardo.»

e … La fine del suo amore: «Ah, si è piantato una palla in testa, poveretto. “Non ti servo a nulla, Maria, a nulla” ha dichiarato, prima di spararsi.»

Aforismi …“witty”: «Sposare un angelo sarà un’immensa responsabilità (al nipote Sam)», «Comunque è una villa davvero bella. Sarebbe una dimora adatta per la Bella Addormentata! (alla nipote Penelope)», «Bene! Che se lo metta nella pipa e se lo fumi! (a Lady Osborne)»

Le ricette per il cavallo perfetto di Zia Maria: «Un po’ di buona birra, o vino, non guasta mai per un cavallo pregiato. La guttaperca si dovrebbe sempre usare per gli zoccoli delicati, ammorbidita con acqua calda, poi mescolata con cloruro di ammonio. Naturalmente, se intendete riempire lo zoccolo dovete usare un composto di argilla e sterco di vacca, magari aggiungendo muschio o stoppa. Se lo zoccolo è spaccato si usano sapone e pece in parti uguali. Il Balsamo del Frate è insuperabile nel trattamento di qualsiasi ferita e il mio caro marito, il capitano O’Brien, usava sempre una mistura di sua invenzione: olio d’oliva, tintura di trementina, tintura di canfora, tintura di oppio e tuorlo d’uovo fresco, purché veramente molto fresco.», «Laudano, trementina, olio di semi di lino, applicazioni di panni caldi, aloe delle Barbados, crotontiglio, calomelano! In primo luogo, però, non permettete che abbia una colica! La cosa migliore per i cavalli sarebbe galoppare per qualche giorno immerso nell’acqua salata fino ai garretti. … Fieno stantio! Vi state assicurando che quei cavalli abbiano soltanto fieno della qualità migliore? Se non fosse perfettamente fresco, basterebbe pochissimo a spezzar loro il fiato. Comunque, se ciò accadesse, vi occorrerebbero olio di semi di lino, lardo di maiale e catrame.»

Il vizietto e… : «Santo cielo! Ho puntato cento sterline su quel cavallo!»

Le sagaci virtù: «“Mi è stato chiesto da Tom Musgrave se io sia disposta a valutare l’ipotesi di amministrare la sua attività. Infatti intende creare, insieme a Lord Osborne, una scuderia di corsieri. Ebbene, credo senza dubbio che sia un’idea degna di essere considerata. Tom stesso afferma di aver vinto la corsa soltanto grazie ai miei consigli.»

(db)

Informazioni su asterischi

asterischi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.Campi obbligatori *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

shared on wplocker.com