mercoledì , 20 settembre 2017
Le news di Asterischi

Personaggio in cerca d’autore: Zazie

zazie-nel-metrò

Nome: Zazie

Padre: Raymond Queneau

Professione: Nipote rompiscatole

Libro: Zazie nel metrò, Einaudi, 2005, Traduzione di Franco Fortini

Città: Parigi.

«È una strada tranquilla. Le auto vi passano tanto di rado che sui marciapiedi si potrebbe giocare a murielle. C’è qualche negozio di alimentari, d’aspetto provinciale. Ad andatura pacifica, qualche passante va e viene. [...] Zazie non è affatto delusa, sa pur di essere a Parigi e che Parigi è un paesone e che tutta Parigi non somiglia certo a questa strada».

Carattere: Imprevedibile, attaccabrighe, criticona, impicciona, esilarante e sarcastica.

«- Allora? perché vuoi fare la maestra?
- Per romper le balle alle bambine, -rispose Zazie. – Quelle che avranno la mia età fra dieci anni, tra vent’anni, tra cinquant’anni, fra cento anni, fra mille anni. Aver sempre da romper le balle a qualcuno. [...] – Voglio esser carogna. Gli farò leccare l’impiantito. Mangiar la cimosa della lavagna. Gli metterò i compassi nel didietro. Pedate nel sedere. Porterò gli stivali. D’inverno. Alti così (gesto). Con gran speroni per scorticar la ciccia dalle chiappe».

Passioni: Una, grande, grandissima: vedere il metrò.

«- Zio, – strilla,- si piglia il metrò?
-No.
-Come no?
Si è fermata. Anche Gabriel frena, si volta, posa la valigia e fa la spiega:
-Già, sì: no. Oggi, nix. Sciopero.
-Sciopero?
-Già, sì; sciopero. Il metrò, questo mezzo di trasporto eminentemente parigino, s’è addormentato sotto terra, perché gli addetti alle pinze perforanti hanno interrotto qualsiasi lavoro.
- Ah, porci,- esclama Zazie, – ah, cialtroni. Farmi una roba così!
- Mica soltanto a te, – dice Gabriel, perfettamente oggettivo.
- Me ne sbatto. E’ a me che succede, io che ero tanto felice, beata e tutto, di scarrozzarmi in metrò. Eh, c….!»

Cosa le regala Parigi: La consapevolezza della vita che scorre.

«- Allora, ti sei divertita?
- Così.
- L’hai visto, il metrò?
- No.
- E allora, che cosa hai fatto?
- Sono invecchiata.»

 

(tv)

 

Informazioni su Tamara Viola

Tamara Viola
È bellabellabella in modo assurdo. In perenne lotta contro il sole, gli uomini con le camicie a maniche corte, le donne con l’eyeliner sbavato. Famosa gerontofila, cade spesso in amore. Sa leggere e scrivere.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.Campi obbligatori *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

shared on wplocker.com