martedì , 27 giugno 2017
Le news di Asterischi

Personaggio in cerca d’autore: Alice nel Paese delle Meraviglie

Padre: Lewis Carroll

Luogo di nascita letteraria: «Folly Bridge, vicino Oxford»

Caratteristiche: « (…)e gli occhi brillanti e appassionanti erano fissi nei suoi; sentiva distintamente tutte le sfumature della sua voce e vedeva quel curioso piccolo gesto della testa per gettare all’indietro il ciuffo di capelli che le veniva sempre sugli occhi…»

Il suo mondo ideale: «Nel mio mondo i libri sarebbero fatti solo di figure (…)

Se io avessi un mondo come piace a me là tutto sarebbe assurdo: niente sarebbe com’è ,perché tutto sarebbe come non è e viceversa; ciò che è non sarebbe e ciò che non è sarebbe. »

proverbio preferito: «La curiosità spesso è causa di guai»

ricca di esperienze: «Le erano successe tante cose straordinarie che Alice cominciava sul serio a credere che le cose assolutamente impossibili erano in realtà molto poche. »

Gusti culinari: «È una marmellata ottima», disse la regina.
«Tanto oggi non ne voglio.»
«Anche se tu ne avessi voluta, non avresti potuto averne», ribatté la regina. «La regola è marmellata domani e marmellata ieri, ma non marmellata oggi.
«Ma prima o poi ci potrà essere marmellata oggi!», obiettò Alice.
«No, replicò la Regina. «La marmellata c’è negli altri giorni; e oggi non è un altro giorno, come dovresti sapere.»
«Non vi capisco» disse Alice. «È spaventosamente confuso.»

Dimestichezza con le lingue “straniere”… «: -O Topo! Sai la via per uscire dallo stagno?Stanca son di nuotare qua intorno!O Topo! (Alice pensava che questa fosse la maniera più adatta per parlare ad un topo. Non aveva mai parlato ad un topo prima d’allora ma si ricordava d’aver visto nella grammatica di latino di suo fratello: -Il topo- del topo- al topo- il topo- o topo!) »

… e con le materie scientifiche: «-Mi domando quante miglia avrò ruzzolato in tutto questo tempo?(…) Devo trovarmi ormai vicina al centro della terra. Vediamo: sarebbero quattromila miglia di profondità. Io penso…(Perché, vedete, Alice aveva imparato diverse cose del genere, a scuola; e sebbene questa non fosse proprio una buona occasione per far mostra della sua scienza,dato che non c’era nessuno a sentirla, tuttavia era un buon esercizio ripetere le lezioni)-…si, questa è proprio la distanza giusta…ma allora, quale grado di latitudine e di longitudine avrò raggiunto? »

Gentile e cordiale proprio con tutti:

 «Egregio Sig. Cav. Piede Destro di Alice,Tappetino davanti al Caminetto(presso Parafuoco) Città, (con gli auguri più affettuosi di Alice) »

Disturbi della personalità: « – Chi sei?- disse il Bruco. Non era un modo incoraggiante di cominciare una conversazione. Alice rispose piuttosto timidamente: -Io …io…non saprei signore sul momento… per lo meno,so chi ero sta mattina quando mi sono alzata, ma credo di essere cambiata parecchie volte, da allora.(…) Non posso spiegarmi signore, temo proprio di no;non posso spiegare me, perché non sono me stessa, capisce? »

(cv)

Informazioni su asterischi

asterischi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.Campi obbligatori *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

shared on wplocker.com