venerdì , 21 luglio 2017
Le news di Asterischi

Personaggio in cerca d’autore: Justine

Nome: Justine

Padre: Donatien Alphonse-François de Sade

Data di nascita: 1791

Età: 14 anni

Luogo di residenza: Parigi

Famiglia: Figlia di un ricco banchiere, morto di dispiacere per fallimento. Le resta la sorella, Juliette.

«Juliette, vivace, stordita, molto graziosa, cattiva, bricconcella, la più grande delle due si mostrò assai contenta di non dover più vegetare in un chiostro».

Pregi: Bellezza

«Grandi occhi scuri espressivi e attraenti, pelle morbida e luminosa, figura agile e flessibile, forme tondeggianti e disegnate dalla mano dello stesso Amore, voce incantevole, bocca affascinante, e i più bei capelli del mondo».

Difetti: Estrema ingenuità.

(A Duborg, incallito libertino e grande estimatore di fanciulle)

«Signore, sono una povera orfana di appena quattordici anni che già conosce i molti volti della disgrazia; imploro la vostra commiserazione; abbiate pietà di me, vi scongiuro!»

Carattere: Sensibile e romantico.

«Justine, avendo avuto dalla natura un carattere triste e romantico, sentì profondamente l’orrore del proprio destino; dotata di dolcezza e di sensibilità sorprendenti era tutta ingenuità e candore, e ciò poteva farla cadere in molti inganni».

Considerazioni sulla vita: «Questa folla di bestie feroci unite contro di me affrettano la mia rovina, dopo avermi distrutta con l’oltraggio. La fortuna li colma di favori ed io corro verso la morte. Ecco quel che gli uomini mi hanno fatto; ecco quel che mi ha insegnato la loro pericolosa convivenza.

E’ dunque strano che la mia anima, inasprita dalla sventura, disgustata dagli oltraggi, distrutta dall’ingiustizia, desideri spezzare le proprie catene!»

 

(tv)

Informazioni su asterischi

asterischi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.Campi obbligatori *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

shared on wplocker.com