martedì , 27 giugno 2017
Le news di Asterischi

Personaggio in cerca d’autore: L’ospite

 

Nome: Sconosciuto

Padre: Pier Paolo Pasolini

Ruolo: ospite di una famiglia piccolo borghese

Classe sociale: «Anche osservandolo bene, infatti, lo si direbbe uno straniero, non solo per la sua alta statura e il colore azzurro dei suoi occhi, ma perché è così completamente privo di mediocrità, di riconoscibilità e di volgarità, da non poterlo nemmeno pensare come un ragazzo appartenente a una famiglia piccolo borghese italiana. Non si potrebbe neanche dire, d’altra parte, che egli abbia la sensualità innocente e la grazia di un ragazzo del popolo… Egli è insomma socialmente misterioso, benché leghi perfettamente con tutti gli altri che stanno intorno a lui […]».

Caratteristiche: «Straordinario prima di tutto per bellezza: una bellezza così eccezionale, da riuscire quasi di scandaloso contrasto con tutti gli altri presenti».

«La sua diversità consiste, in fondo, soltanto nella sua bellezza».

«Il corpo dell’ospite è come un soffio carnale, pieno di salute fisica e quindi anche – per la crudeltà delle cose giuste – morale».

“Funzione”: mettere in crisi la famiglia e intimamente ogni membro di essa.
«I segreti sguardi d’amore per l’ospite, ognuno se li coltiva dentro di sé, come un affare che riguarda soltanto lui.
L’amore comune per l’ospite non è infatti qualcosa che accomuna, e davanti a cui cade ogni difesa, come nelle occasioni in cui si può ingenuamente godere o soffrire insieme.
Tutti i membri della famiglia sono resi uguali fra loro dal loro amore segreto, dal loro appartenere all’ospite: non c’è più dunque differenza tra l’uno e l’altro. Lo sguardo di ognuno ha lo stesso significato, lo stesso fine: ma, tutti insieme, non fanno certo una chiesa».

Effetti della sua presenza: «La presenza miracolosa del tuo corpo
(che racchiude uno spirito troppo grande)
di giovane maschio e padre,
ha sciolto la mia selvaggia e pericolosa
paura di bambina…
»

«Tu hai riempito di un interesse puro
e pazzo, una vita priva di ogni interesse.
E hai districato dal loro oscuro nodo
tutte le idee sbagliate di cui vive una signora borghese
»

«Tu sei dunque venuto in questa casa per distruggere.
Che cosa hai distrutto in me?
Hai distrutto, semplicemente,
– con tutta la mia vita passata –
l’idea che io ho sempre avuto di me stesso
».

 

(as)

Informazioni su asterischi

asterischi

Un commento

  1. ottima scelta, bravissimi!

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.Campi obbligatori *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

shared on wplocker.com